FINALMENTE TUTTI ASSUNTI I VINCITORI DI CONCORSO ALLA TEATESERVIZI

Facciamo chiarezza.

Solo per evitare confusione, demagogia e populismo che purtroppo ad oggi, per qualcuno, sembrano essere gli unici riferimenti attraverso i quali leggere e veicolare gli esiti attuali di una vertenza lunga e faticosa che ha visto le scriventi, insieme ai lavoratori, condividere tutte le azioni messe in campo, riconducibili esclusivamente ad un percorso sindacale concreto, evitando convintamente, il ricorso ad iniziative giudiziarie.

Accordi sottoscritti e percorsi relativi, per veicolare e dare continuità alla attività lavorativa, sono stati sempre condivisi con i lavoratori, senza forzature e naturalmente lasciando libertà di azione a coloro che volevano intraprendere altre strade. Manifestazioni svolte, ripetuti incontri in sede Prefettizia, confronti costanti con il Socio Unico e i vertici della Teate Servizi, propedeutici a trovare la soluzione auspicata per arrivare alla trasformazione dei contratti a tempo indeterminato per i vincitori di concorso, sono state concretamente il lavoro fatto in questi anni.

Siamo soddisfatti del nostro lavoro e del risultato conseguito principalmente per tutti quei lavoratori che silenziosamente da anni attendevano questo momento. Questo è il nostro modo di fare sindacato, evitando, per quanto possibile, il ricorso ad Avvocati privati e cercando fino in fondo di trovare soluzioni per i lavoratori attraverso il lavoro negoziale e di contrattazione, come prerogative basilari dell’azione sindacale. Ecco, in questo caso, l’azione sindacale ha sortito effetti positivi per i lavoratori, in un contesto difficile e complicato come quello della Teateservizi.

Il lavoro non è finito poiché bisogna ancora risolvere in modo positivo la questione dei lavorativi idonei, che ad oggi, non hanno potuto vedere riconosciuti i loro legittimi diritti. Si afferma questo, poiché, in questi anni di abusi contrattuali non può esserci distinzione tra vincitori di concorso ed idonei.

Le Segreterie

FP CGIL Giuseppe Rucci

CISL FP Vincenzo Mennucci

CONFSAL FENAL Smeraldo Ricciuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Facebook
Twitter
Instagram
Telegram