FPCGIL – CISLFP – UILFPL CHIEDONO L’APERTURA DI UN CONFRONTO CON LA REGIONE E I DIRETTORI GENERALI DELLE ASL

Assordante il silenzio delle Isituzioni

“Dobbiamo rilevare, pur comprendendo e vivendo noi stessi il momento emergenziale in atto, l’assoluta inesistenza di interlocuzione e confronto con le rappresentanze sindacali da parte delle Istituzioni e delle Aziende deputate.”

FP CGIL – CISL FP e UIL FPL per il tramite dei rispettivi Segretari Generali, hanno chiesto urgentemente di essere informate circa le azioni che, in applicazioni del D.L. 9 marzo 2020 n°14 e del D.L. 17 marzo 2020 n° 18, aventi ad oggetto le misure urgenti per l’accesso del personale sanitario e dei medici al Servizio sanitario nazionale, le Amministrazioni hanno e/o intendono adottare.

I Segretari Generali delle tre sigle sindacali confederali, hanno sottolineato nella richiesta di confronto, quanto in queste ore drammatiche sia assordante il silenzio delle istituzioni, mentre le lavoratrici ed i lavoratori della sanità abruzzese garantiscono le attività di assistenza e cura ai cittadini anche in oggettiva carenza di dispositivi individuali di protezione.

Per tale ragione, continuano – “chiediamo di ricevere urgentemente le informazioni di cui sopra e che al contempo si convochi un incontro dedicato in video conferenza per fornire alle scriventi puntuale riscontro circa la situazione nei presidi ospedalieri alla luce dell’emergenza in atto ed alla fornitura dei DPI al personale sanitario.”

I Segretari Generali

FP CGIL – CISL FP – UIL FPL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Facebook
Twitter
Instagram
Telegram